Brevi

Ganso ha chiamato il suo allenatore “asino” e lo ha fatto licenziare

By 28 Settembre 2019

Come complicare una lotta salvezza già piuttosto difficile? Semplice, insultando il proprio allenatore e provocandone il licenziamento. Tutto è successo durante la partita fra Fluminense e Santos al Maracaná, terminata 1-1. Il tecnico della Tricolor carioca, Oswaldo de Oliveira, decide di sostituire Ganso, ex promessa del brasiliano un tempo nel mirino nel Milan e con un passato nel Siviglia. Il giocatore, però, non la prende bene, anzi. Al momento di uscire si avvicina all’allenatore e lo chiama “Burro”, “Asino”, davanti ai suoi compagni in panchina.

Oswaldo de Oliveira non ha nessuna intenzione di lasciar correre e risponde dando a Ganso del “Vagabundo”. Compagni e staff intervengono, impedendo a  Ganso di avvicinarsi all’allenatore e trasformare trasformare la rissa verbale in scontro fisico. A fine partita i due dichiarano di essersi chiariti e di aver risolto la questione in maniera amichevole. Una versione che non sembra aver convinto la dirigenza che, poco dopo, ha deciso di licenziare il tecnico.

Ora il Fluminense è alla ricerca di un nuovo allenatore che sia in grado di traghettare la squadra fuori dalla zona calda della classifica. Il club, infatti, sta lottando per non retrocedere ed è terzultimo in classifica con Cruzeiro e CSA a 19 punti. Peggio hanno fatto solo Chapecoense con 14 punti e Avai con 16.

 

Redazione

About Redazione

Leave a Reply

Leggi un altro articolo
Leggi un altro articolo
Top e flop della sesta giornata di campionato, ci siamo....