Silent Check

Gli allenamenti condominiali

By 5 Giugno 2020

Il medico dell’Anderlecht rivela che Romelu Lukaku si sarebbe allenato nel suo condominio durante la pausa per la pandemia, e salta fuori un video del centravanti dell’Inter che corre, mascherina in volto, nel garage del suo stabile. Osservando il video mi sono reso conto che tutti noi ci siamo allenati tanto, dunque, durante il famigerato lockdown di due mesi che abbiamo appena trascorso. Per esempio, io ho portato la scopa elettrica in giro per la casa (ho una casa a due piani) di continuo. Lavorando sui bicipiti, i tricipiti e pure sui quadricipiti per tutte le volte che mi sono piegato a inserire la spina nella presa elettrica. E, come me, sono certo che tantissimi di voi possono vantare una scheda completa di sessioni d’allenamento casalinghe al tempo del Covid-19. Conforta sapere che Romelu, uno dei centravanti più pagati della nostra Serie A, abbia svolto lo stesso nostro iter per preservare la sua forma fisica. Certo, non credo però che Lukaku abbia dovuto pure pulire i bagni, i pavimenti, i vetri, i balconi, i lavandini, lavare i piati tutti i giorni, cucinarsi pranzo e cena. Forse, gente, possiamo asserire senza paura che ci siamo allenati più del numero 9 nerazzurro durante questa pandemia? Chiediamolo al medico sociale dell’Anderlecht, magari lui può darci una risposta. Ps: sono l’unico che, nonostante tutte queste mortali sessioni d’allenamento, ha messo su qualche chilo? Forse abbiamo sbagliato qualcosa.

Leave a Reply