Feed

Gli undici acquisti che ti stanno facendo perdere il fantacalcio

By 28 Gennaio 2021

Certezze sbriciolate e scommesse perse. Ecco i flop che state rimpiangendo di aver preso all’asta del fantacalcio

 

Non la sentite nell’aria quella brezza tipica del mercato di gennaio? Quei nomi pronti a stuzzicarvi durante l’asta di riparazione, con tutti quei crediti che avete tenuto in tasca perché un anno fa è arrivato Ibrahimovic, vuoi che quest’anno non succeda ancora? Mi spiace deludervi, ma probabilmente non accadrà, ed è per questo che non sentite il venticello e il friccico. Mai come quest’anno, per usare una formula cara a chi deve districarsi tra mezze notizie e indiscrezioni inconcludenti, sembra che quello di gennaio possa essere il mercato delle idee (brrr). Tradotto: esuberi scambiati per esuberi o per dei pagherò, qualche rientro dall’estero, un sacco di giovani in prestito.

Avete le spalle al muro, a fine gennaio avrete poco da puntare e tanto da scambiare. Già, ma chi vorreste scambiare? Siamo pronti anche quest’anno con la top 11 dei giocatori che vi stanno impiccando il Fantacalcio, tra flop altisonanti e fallimenti hipster. Seguiremo la lista ruoli e la media voto della Gazzetta dello Sport. A disposizione, per un’ipotetica sfida in famiglia 11 contro 11, anche i panchinari, schierati con il 3-4-3: Sirigu; Kumbulla, N’Koulou, Luca Pellegrini; Lazovic, Arthur, Bonaventura, Ruiz; Cornelius, Kouame, Barrow

 

Samir Handanovic, Inter

Foto Piero Cruciatti / LaPresse

Gol subiti: 23
Rigori parati: 1
Ammonizioni: 1
Media voto: 6

Lo scorso anno, al termine della stagione, alla voce gol subiti l’Inter poteva vantare un più che discreto 36: la miglior difesa del campionato per distacco. Dopo sole 19 partite, quest’anno, i nerazzurri sono già a quota 23. I progressi mostrati contro la Juventus promettono un girone di ritorno interessante, le amnesie nella parte finale della gara con la Roma, invece, fanno pensare al peggio. Considerando che per mettere le mani su Handanovic, con ogni probabilità, avrete sacrificato una fetta rilevante del vostro budget, non vi resta che sperare in tempi migliori.

Chi potrebbe prenderlo: in ogni lega che si rispetti c’è chi completa i portieri spendendo il minimo possibile, dovete soltanto sperare che nella vostra ci sia chi ha preso Cordaz e Zoet senza tutelarsi con Provedel. In quel caso, aggredite e cercare di portare a casa qualsiasi cosa possa portarvi dei bonus in altri reparti.

 

German Pezzella, Fiorentina, D

Foto Stefano Nicoli/LaPresse

Presenze: 14
Gol: 1
Assist: 0
Ammonizioni: 2
Media voto: 5,75

Nella nostra mente, o almeno nella mia, la Fiorentina è sempre potenzialmente pronta a una stagione ai piedi della zona Europa League. E cosa c’è di meglio del capitano della Fiorentina, un difensore solido, che garantisce qualche bonus, titolare inamovibile, da prendere e inserire in rosa a fronte di un esborso tutto sommato contenuto, magari come terzo difensore del vostro organico o, nel caso siate della parrocchia di quelli che in difesa non spendono nulla, addirittura come secondo? La risposta è: quest’anno, diversi giocatori. 

Chi potrebbe prenderlo: chi aveva una passione malsana per Gonzalo Rodriguez e da quando non è più in Italia ogni tanto si sorprende a guardare lo specchio e a pensare che fa male, male, male da morire senza di lui.

 

Aleksandar Kolarov, Inter, D

LaPresse.

Presenze: 4
Gol: 0
Assist: 1
Ammonizioni: 0
Media voto: 5,25

Quest’estate il mondo si divideva in due categorie: chi commentava l’acquisto di Kolarov da parte dell’Inter come un colpo fantascientifico, in grado di garantire a Conte un giocatore dal piede rovente, gol, assist e personalità, e chi nel corso dell’ultima stagione lo aveva visto giocare con la maglia della Roma. Se siete nella prima metà, probabilmente avete speso qualche credito – non tantissimi, temendo la concorrenza – per acquistarlo come terzo o quarto difensore della vostra rosa. Sbagliando. Se siete nella seconda metà, bravi. Mica avrete fatto l’errore di prenderlo?

Chi potrebbe prenderlo: non esistono estremi. O il primo in classifica, pronto a prendervi per il collo offrendovi il suo ottavo o nono difensore in gerarchia, ma titolare fisso (Danilo del Bologna corrisponde al profilo), o l’ultimo, che durante il mercato di riparazione si accinge a cambiare 13 giocatori e il direttore sportivo.

 

Alex Sandro, Juventus, D

Foto LaPresse – Marco Alpozzi

Presenze: 6
Gol: 0
Assist: 0
Ammonizioni: 0
Media voto: 5,83

Nella stagione del Covid basta uno starnuto calibrato male per rimanere fuori qualche settimana. Se ci aggiungete qualche problema fisico, ecco che metà stagione scivola via come se nulla fosse. È il caso di Alex Sandro, teorica colonna bianconera, in realtà quasi sempre ai margini della formazione di Andrea Pirlo, costretto a lanciare Frabotta in un ruolo delicatissimo. Siate pazienti, non è ancora il caso di premere il tasto panico.

Chi potrebbe prenderlo: probabilmente tutti, pensando che meno di così non possa giocare. Resistete.

 

José Maria Callejon, Fiorentina, C

LaPresse

Presenze: 9
Gol: 0
Assist: 1
Ammonizioni: 0
Media voto: 5,5

Avete pensato che in questo campionato pronto a dare seconde e terze chance a chiunque, Callejon potesse trovare in Ribery l’alleato più fedele: cross da sinistra del francese e taglio dello spagnolo alle spalle della linea difensiva. Ma Callejon, come pochi altri in Serie A, è un giocatore di sistema, e finora il sistema della Fiorentina non ha mai funzionato.

Chi potrebbe prenderlo: chi ha già in rosa Insigne. Non si sa mai.

 

Alejandro Gomez, Atalanta, C

(Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

Presenze: 10
Gol: 4
Assist: 2
Ammonizioni: 0
Media voto: 6,55

Ok, qui la situazione è un po’ più complessa. Ma dobbiamo considerare che per prendere Gomez (da centrocampista), probabilmente, avete dovuto impegnare la Playstation e tutti i giocattoli di vostro figlio da qui fino al 2024. È altrettanto probabile che la vostra lega non sia partita in corrispondenza della prima giornata di campionato: magari dalla terza, forse addirittura dalla quarta. Questo vuol dire che di Gomez, nella migliore delle ipotesi, avete sfruttato un solo gol e tre spezzoni di partita. Vi abbraccio forte.

Chi potrebbe prenderlo: lo sciacallo che vuole i crediti da usare nell’asta di riparazione. Se la contropartita fosse all’altezza…

 

Simone Verdi, Torino, C

Foto LaPresse – Fabio Ferrari

Presenze: 16
Gol: 1
Assist: 2
Ammonizioni: 3
Media voto: 5,56

Eccolo qui, l’unico “confermato” rispetto all’elenco della scorsa stagione. Ci avete voluto credere ancora, gli avete dato fiducia convinti che da trequartista nel rombo di Giampaolo, o addirittura da seconda punta, potesse ritrovare quegli automatismi che lo avevano messo in mostra nell’anno di Empoli agli ordini di Sarri. Non è andata così, e l’impressione è che non cambierà nulla con l’arrivo di Davide Nicola.

Chi potrebbe prenderlo: Roberto Donadoni, ovunque sia. 

 

Nicolas Benito Viola, Benevento, C

Foto Alessandro Garofalo/LaPresse

Presenze: 1
Gol: 1
Assist: 0
Ammonizioni: 0
Media voto: 7

Il previsto programma: “Ma sai che c’è, sono l’ultimo a scegliere il centrocampista e prendo Nicolas Viola, lo hanno lasciato tutti lì ma questo quando torna dall’infortunio li rimette in riga dal primo all’ultimo, tira corner, punizioni e rigori e io mi ritrovo in rosa un centrocampista pazzesco spendendo 1 credito”, con Filippo Inzaghi, Pasquale Foggia e Pierfrancesco Favino, per problemi tecnici non andrà in onda. Al suo posto, Una pezza di Ionita.

Doveroso edit: Benevento-Torino ci ha restituito finalmente Nicolas Viola. Le nostre preghiere sono tutte rivolte alla sua salute.

Chi potrebbe prenderlo: eccolo

 

Paulo Dybala, Juventus, A

Foto Marco Alpozzi/LaPresse

Presenze: 10
Gol: 2
Assist: 2
Ammonizioni: 0
Media voto: 5,7

Vi vedo. Avete comprato Dybala due anni fa. Lo avete insultato, maledetto, ingiuriato. Lo avete lasciato a una cifra irrisoria un anno fa, convinti che sarebbe stato l’anno della rinascita di Higuain. E lo avete insultato, maledetto, ingiuriato. Quest’anno lo avete ripreso, per farne il perno della vostra cooperativa del gol. E lo state insultando, maledicendo, ingiuriando.

Chi potrebbe prenderlo: chi lo ha preso lo scorso anno, che vi offrirà in cambio il nulla cosmico. NON FATELO.

 

Joaquin Correa, Lazio, A

Foto Alessandro Garofalo/LaPresse

Presenze: 12
Gol: 1
Assist: 1
Ammonizioni: 0
Media voto: 5,79

Ogni anno c’è qualcuno pronto a mettere qualche credito, quasi mai troppi, sul Tucu Correa. Uno che teoricamente avrebbe tutto: fisico, tecnica, velocità. C’è solo un piccolissimo problema: nulla di tutto questo viene utilizzato davanti ai portieri avversari. Il secondo problema è che durante l’asta, dopo aver preso Correa, non avete preso Caicedo. Ahi ahi ahi.

Chi potrebbe prenderlo: il vostro amico che si presenta(va) alle partite di calciotto con la maglietta del River Plate di Lamela.

 

Ante Rebic, Milan, A

ESCLUSIVA MILAN
Foto LaPresse – Spada

Presenze: 12
Gol: 1
Assist: 3
Ammonizioni: 2
Media voto: 6,08

Fare la proiezione sull’intera stagione di Rebic partendo dal girone di ritorno dello scorso anno forse era fuorviante, ma neanche i più pessimisti avrebbero immaginato un bottino di gol così misero alla fine del girone d’andata. Purtroppo non ha praticamente mai giocato nella sua zona di comfort, vale a dire con Ibrahimovic al centro dell’attacco, e ora c’è anche Mandzukic a lanciare nubi sul suo futuro, e sul vostro.

Chi potrebbe prenderlo: quasi tutti, contando sul vostro scontento. Cedetelo solo se l’offerta vi convince davvero

Leave a Reply