Silent Check

Il bambino meraviglia

By 5 Marzo 2021
Quando le cose girano così non c’è nulla da fare, per le rivali. Quando, durante la serata in cui Lukaku e Lautaro restano a secco, fa doppietta Alexis Sanchez, significa che lo scudetto è davvero già mezzo in tasca. Sembra già scritto, per chi insegue, Milan e Juventus su tutte, servirebbe un miracolo. Il miracolo che l’Inter s’inceppasse in qualche maniera, che Romelu Lukaku smettesse, d’incanto, di essere il calciatore meraviglioso e decisivo che è, che la difesa ricominci, come a inizio campionato, a imbarcare reti su reti. Che Barella non assomigli ogni giorno di più a Iniesta, e che Bastoni la piantasse di confermarsi come uno dei difensori italiani più forti degli ultimi anni. E, soprattutto, che in panchina non ci fosse la rabbia di Conte, uno che fino a qualche mese fa era quasi alla porta, accompagnato da buona parte della sua tifoseria, la stessa che ora esulta e spera nel tricolore. Come si ferma questa Inter, a più sei, senza più coppe, e con l’organico a disposizione? Semplice. Non si ferma. Non si ferma proprio più.

Leave a Reply