Silent Check

Mucha suerte, Papu

By 27 Gennaio 2021
È fatta: il Papu Gomez va al Siviglia. All’Atalanta sette milioni e rotti, più i classici bonus, e al giocatore tre all’anno fino al 2024. È la fine di un’era, diciamo pure di un sogno: quello di un calciatore argentino che era voluto tornare in Italia, dopo la parentesi al Catania, rinunciando a tanti soldi in Ucraina (al Metalist). Ed era rientrato a Bergamo, città fredda, ma calda di tifo, molto diversa da Catania e Buenos Aires, ma accomunata da un filo invisibile d’amore che lega la tifoseria alla squadra. Qualcosa di complicato da spiegare a chi non ama come si ama da quelle parti. Il Papu è stato tante cose, in nerazzurro: capitano, prima di tutto. Goleador e assistman. Condottiero, ballerino, faccia sorridente. La rottura con Gasp è stato l’epilogo che nessuno si aspettava, nessuno voleva. Alla fine l’Atalanta sta galoppando uguale anche senza il suo numero 10. Una cosa sola è certa: lo farà con un po’ di sorriso in meno, e con un filo di ritmo mancante. Mucha suerte, Papu, ti abbiamo voluto bene qui da noi in Italia.

Leave a Reply