SILENT CHECK
di Marco Marsullo

L’orrore di quel saluto militare dei giocatori turchi

L’orrore di quel saluto militare dei giocatori turchi

Trovo insopportabili i giocatori turchi che fanno quell’insopportabile, ...

SILENT CHECK

di Marco Marsullo

tutti gli articoli...

L’orrore di quel saluto militare dei giocatori turchi

L’orrore di quel saluto militare dei giocatori turchi

Trovo insopportabili i giocatori turchi che fanno quell’insopportabile, ...
Nahitan Nandez non ha conquistato solo Cagliari

Nahitan Nandez non ha conquistato solo Cagliari

Nahitan Nandez è arrivato in Italia preceduto da un hype apparentemente ingiustificabile, ma gli sono bastate 4 partite per prendersi Cagliari e diventare uno dei centrocampisti più interessanti del campionato ...
L’allenatore che guida la Liberia in cambio di un rimborso spese

L’allenatore che guida la Liberia in cambio di un rimborso spese

Alla guida del Botswana, qualche anno fa, Peter Butler ha fatto esordire il più vecchio portiere della storia: il 46enne Stuart Heath. Ora l'allenatore inglese si è seduto sulla panchina della Liberia per la sfida più difficile della sua carriera ...
ter Stegen non vuole più fare da secondo a Neuer

ter Stegen non vuole più fare da secondo a Neuer

Il caso di ter Stegen è uno dei più paradossali del calcio moderno. Decisivo con il Barça e ormai tra i portieri più affidabili del pianeta, il tedesco non riesce però a sfondare in nazionale, chiuso da un Neuer in declino ma protetto dalla sua fascia di capitano ...
Il ruolo fondamentale delle curve nelle primavere arabe

Il ruolo fondamentale delle curve nelle primavere arabe

Le curve nordafricane, formidabili luoghi di aggregazione dove i tifosi hanno gridato il loro bisogno di libertà in faccia al raïs di turno, sono state un attore chiave delle primavere arabe. Non solo fungendo da cassa di risonanza del malcontento popolare, ma in alcuni casi anticipando addirittura le sommosse vere e proprie, lasciandone però intravedere già il trailer ...
Perché gli over 30 si stanno prendendo la Serie A?

Perché gli over 30 si stanno prendendo la Serie A?

Llorente, Dzeko, Ribery, Kolarov. Tutti giocatori che hanno superato abbondantemente la trentina ma che riescono ancora a essere decisivi, a volte imprescindibili. Una volta top player, non ancora vecchie glorie, l'usato sicuro sta avendo un impatto incredibile sul nostro campionato ...
Perché tanto già lo so, oggi segna Calaiò

Perché tanto già lo so, oggi segna Calaiò

Emanuele Calaiò ha terminato il suo pellegrinaggio per gli stadi di mezza Italia. Lascia il calcio giocato avendo sfiorato i 200 gol in carriera. Senza aver alzato un trofeo. Senza... ...
Il giorno in cui la Serie A ha conosciuto Roberto Baggio

Il giorno in cui la Serie A ha conosciuto Roberto Baggio

È il 21 settembre 1986 e fa il suo esordio in serie A un ragazzino veneto destinato a ridefinire il ruolo di attaccante nel calcio italiano. La partita è Fiorentina-Sampdoria e finisce 2-0 per i Viola. Baggio non fa gol ma da quel momento un nuovo campione è in rampa di lancio. Un campione atipico, come il modo di stare in campo del futuro “divin Codino”. ...
Germania contro Olanda. Milano contro Milano

Germania contro Olanda. Milano contro Milano

Il 24 giugno del 1990, a San Siro, Olanda e Germania si affrontano negli ottavi di finale dei Mondiali. Da una parte i tre tedeschi dell'Inter, dall'altra i tre oranje del Milan. Un derby fra nazionali che è la sintesi perfetta del duello fra nerazzurri e rossoneri di quegli anni ...
Alfredo non è più l’altro Donnarumma

Alfredo non è più l’altro Donnarumma

Tre gol nelle prime 3 partite dopo aver esordito in A a 29 anni. Così l'attaccante del Brescia sta contribuendo a far cadere il mito del bomber di categoria, quello capace di segnare solo in cadetteria. Ora il sogno è ripercorrere le orme di Dario Hubner ...
Cosa sta succedendo a Eusebio Di Francesco?

Cosa sta succedendo a Eusebio Di Francesco?

Un anno e mezzo fa la sua Roma ribaltava il Barcellona e volava in semifinale di Champions. Ora la sua Sampdoria è ultima in classifica con zero punti, un gol fatto e nove subiti. Cosa sta andando storto nella carriera del tecnico abruzzese? ...
Otto storie per sopravvivere all’Europa League

Otto storie per sopravvivere all’Europa League

Oggi si giocano le 24 partite della prima giornata della seconda competizione continentale. Ecco 8 spunti per provare a sopravvivere a un calendario così fitto ...
Il profeta del catenaccio che ha allenato in 32 nazioni

Il profeta del catenaccio che ha allenato in 32 nazioni

Si è spento pochi giorni fa Rudi Gutendorf, il profeta del catenaccio. Un uomo da Guinness dei primati che è entrato nella leggenda per aver allenato 55 club sparsi in 32 Paesi differenti ...
La Nazionale femminile della Libia si allena in segreto

La Nazionale femminile della Libia si allena in segreto

Mentre l'integralismo religioso proibisce tassativamente alle donne di giocare a calcio, nel 2016 la Nazionale femminile è stata cancellata dalla Federazione, che ha deciso di puntare solo sugli uomini. Eppure 30 donne hanno deciso di ribellarsi e in gran segreto si allenano tutti i giorni in una palestra abbandonata ...
A chi non piace questa Champions?

A chi non piace questa Champions?

Ajax, Celtic e Copenaghen lavorano da tre anni a una proposta di riforma della Champions League che prevede l’accesso alla fase a gironi in base al coefficiente Uefa per club anziché a quello per paese, con conseguente diminuzione dei posti fissi e aumento di quelli ottenibili attraverso i preliminari. Una boccata d'ossigeno per club e competizione? ...
Il giorno in cui è morto il Celtic

Il giorno in cui è morto il Celtic

26 dicembre 1948, nel boxing day dell'Irlanda del Nord si affrontano i protestanti del Linfield e i cattolici del Belfast Celtic. È una partita assurda, dove l'odio settario raggiunge una violenza mai vista. In 30 invadono in campo e accerchiano l'attaccante del Celtic Jimmy Jones, spezzandogli una gamba. È la fine per la squadra di Belfast che decide di sciogliersi ...
Quel Lazio-Arsenal finito in rissa

Quel Lazio-Arsenal finito in rissa

È il 16 settembre del 1970. Dopo i 90 minuti in campo per la Coppa delle Fiere i giocatori della Lazio e quelli dell’Arsenal decidono di dare vita a un... ...
Castrovilli, il tuttocampista che pensava di essere Billy Elliot

Castrovilli, il tuttocampista che pensava di essere Billy Elliot

Da piccolo Gaetano aveva deciso di iscriversi a una scuola di danza classica. Ora, invece, è la sorpresa di questo avvio di campionato, un centrocampista con margini di miglioramento incredibili ...
Fiori, bulloni e Norbert Eder

Fiori, bulloni e Norbert Eder

Le due vite di Norbert Eder. Ieri operaio specializzato del calcio tedesco, ruvido e instancabile, attaccato alle caviglie dei fantasisti avversari (come Maradona nella finale all’Azteca). Oggi fioraio romantico, lontano... ...
Chiellini non passa mai di moda

Chiellini non passa mai di moda

Mentre il ruolo del difensore subiva un restyling patinato, Giorgio Chiellini è rimasto ancorato alle caratteristiche primitive, all’idea antica di un corpo che si pone come ostacolo per un altro... ...
Umbro, molto più di un marchio

Umbro, molto più di un marchio

Colorate, innovative, iconiche. Quelle disegnate da Umbro non sono semplici magliette, ma dei veri e propri pezzi della storia del calcio degli anni Ottanta e Novanta. Da oggi fino a domenica arriva al Base di Milano una mostra che celebra i 95 anni del brand del double diamond con una serie di kit entrati nella leggenda ...
¿Donde está el niño Guzmán?

¿Donde está el niño Guzmán?

Esistono almeno 3 versioni diverse di questo romanzo orale. Qualcuno dice che sia stato più forte di Maradona, altri che pur di non firmare per il River, a 24 anni, abbia deciso di ritirarsi e sparire. Ecco la leggenda del niño Guzmán, il più grande di tutti, anche se nessuno sembra averlo mai visto giocare ...
Quell’amore complicato fra calcio e cinema

Quell’amore complicato fra calcio e cinema

Il calcio sul grande schermo non ha mai reso molto. Eppure a Milano, venerdì 13 e sabato 14 settembre, arriva l'Offside Football Film Festival, la manifestazione decisa a risolvere una volta per tutte questo rapporto complicato. Due giorni di film e documentari per indagare da vicino il calcio lontano dal divismo e dai riflettori ...
El Diego de la gente

El Diego de la gente

L’avventura di Maradona al Gimnasia y Esgrima La Plata è solo l’ultima di un eroe calcistico dalle mille vite. ...
Il culto di Pukki

Il culto di Pukki

Così un giocatore alla soglia dei trent’anni, partito da una cittadina portuale della Finlandia, è diventato un idolo in Inghilterra (e non solo). Fenomenologia di Teemu Pukki, eroe per caso... ...
Olanda 1978. Bastardi senza gloria

Olanda 1978. Bastardi senza gloria

Cronaca della finale mondiale tra Argentina e Olanda, il 25 giugno 1978 a Buenos Aires. Ovvero come gli Orange orfani di Cruijff, pragmatici, scorbutici, a tratti persino pidocchiosi, arrivarono a... ...
Il Kosovo vuole entrare nella leggenda

Il Kosovo vuole entrare nella leggenda

Il problema dei luoghi comuni e che, a volte, hanno ragione. Etichettare la storia recentissima della nazionale del Kosovo semplicemente come una “favola” significa attingere a mani piene dalla banalità.... ...
Tutta la malinconia di Domenico Berardi

Tutta la malinconia di Domenico Berardi

Sei anni fa Domenico Berardi sembrava destinato a vestire la maglia di un grande club, ma nessuna società ha mai deciso di affondare il colpo. L'attaccante così ha intrapreso un cammino molto diverso rispetto a quello che ci si aspettava, finendo per venire risucchiato nella malinconia per ciò che poteva essere e non è stato ...
Robertson e Meunier hanno riscritto il proprio destino

Robertson e Meunier hanno riscritto il proprio destino

Il Belgio mancava da Hampden Park dal 6 settembre 2013, data dell’ultimo match ufficiale disputato in terra scozzese, dove fu posto un tassello importante per quel ritorno in un grande... ...
Leclerc, il ragazzo prodigio è diventato uomo

Leclerc, il ragazzo prodigio è diventato uomo

Nella vittoria di Monza Charles Leclerc ha dimostrato un sangue freddo che neanche due icone come Senna e Schumacher potevano vantare a quella età. Ora il monegasco non è più un ragazzo prodigio, ma un pilota che, senza dubbio, riuscirà a diventare campione del mondo ...
5 partite per sopravvivere alla sosta

5 partite per sopravvivere alla sosta

Non le più belle, ma quelle che hanno più storie da raccontare ...

Icons – una serie di QuattroTreTre

Icons – Edmundo

L’ALFABETO DELLA SETTIMANA

Tutte le dichiarazione più interessanti della settimana dalla A alla Z