SILENT CHECK
di Marco Marsullo

Juve-integrazione e la smania di Superpippo

Juve-integrazione e la smania di Superpippo

E i giocatori della Juventus, Sarri incluso, si ...

SILENT CHECK

di Marco Marsullo

tutti gli articoli...

Juve-integrazione e la smania di Superpippo

Juve-integrazione e la smania di Superpippo

E i giocatori della Juventus, Sarri incluso, si ...
Il giorno in cui Eriberto è tornato a essere Luciano

Il giorno in cui Eriberto è tornato a essere Luciano

Nell'estate del 2002 il brasiliano Eriberto è sul punto di passare alla Lazio. Ma dopo un periodo di crisi decide di gettare la maschera e di rivelare la sua vera identità: si chiama Luciano, è 3 anni più vecchio e ha mentito pur di avere un'opportunità nel mondo del calcio ...
Il calcio va in gol a Sanremo

Il calcio va in gol a Sanremo

La direzione artistica di QuattroTreTre ha scelto 10 big, ma non troppo mainstream, per un Festival alternativo incentrato sul calcio. Chi è il vostro favorito in questa particolare kermesse? ...
C’è Milan oltre Zlatan Ibrahimovic?

C’è Milan oltre Zlatan Ibrahimovic?

Con lo svedese fuori a causa di un attacco influenzale la manovra del Milan è diventata subito più farraginosa e meno efficace. A Ibra è bastato meno di un mese per plasmare il Diavolo a sua immagine e somiglianza ...
La versione di Commisso

La versione di Commisso

Anziché azzuffarsi, sarebbe più utile prendere il meglio delle sue parole per migliorare il calcio italiano. E soprattutto, come viene percepito, in Italia e all'estero ...
Nella stagione di Immobile non c’è niente di straordinario

Nella stagione di Immobile non c’è niente di straordinario

Ma è la diretta conseguenza della capacità della Lazio di giocare in verticale e sfruttare al massimo i punti di forza del suo centravanti ...
Le risse più assurde fra compagni di squadra

Le risse più assurde fra compagni di squadra

Quella al Bayern Monaco fra Goretzka e Boateng è solo ultimo capitolo del libro infinito delle liti tra compagni di squadra ...
Cosa può dare Saelemaekers al Milan

Cosa può dare Saelemaekers al Milan

Il belga classe ’99 arrivato in rossonero dall’Anderlecht è un esterno estremamente duttile. Nato come ala, poi trasformato in terzino, ha trovato la sua dimensione come laterale di centrocampo. Ecco perché Alexis Saelemaekers è una scommessa che il Milan fa bene a tentare ...
O’Callaghan, il centrocampista che si finse portiere

O’Callaghan, il centrocampista che si finse portiere

Il destino paradossale di Kevin O’Callaghan, mediano dai piedi buoni dell’Eire passato alla storia per aver interpretato il ruolo del portiere “Tony Lewis” in “Fuga per la vittoria” ...
Josip Ilicic è andato oltre l’estetica

Josip Ilicic è andato oltre l’estetica

5 giocate tipiche dello sloveno che stanno diventando iconiche ...
Valentino Rossi non deve mostrarci la sua normalità

Valentino Rossi non deve mostrarci la sua normalità

Rossi potrà correre anche per altri cinque o dieci anni, ma non sarà mai più lo stesso. Anzi, potrà ritrovarsi molto probabilmente da fermo piuttosto che continuando ad inseguirsi ...
Reinier Jesus, inseguendo Kakà

Reinier Jesus, inseguendo Kakà

Ha 18 anni e una progressione incontenibile. Ecco chi è Reiner Jesus, il talento brasiliano pronto a stregare il Real Madrid ...
Florenzi e la Roma non si sono mai capiti

Florenzi e la Roma non si sono mai capiti

Negli ultimi mesi l'esterno è passato da jolly a esubero. Ma il suo malinconico arrivederci, forse, è la soluzione migliore per tutti ...
Il meraviglioso egoismo di Romário

Il meraviglioso egoismo di Romário

I 54 anni e  1.000 gol di Romário de Souza Faria, che ha trascorso una vita in campo pensando solo a se stesso e al fondo della rete ...
Stig Tøfting, rabbia e dolore

Stig Tøfting, rabbia e dolore

La rabbia messa sui campi, nei bar, sul ring non ha mai potuto cancellare il dolore di un ragazzino costretto a vedere l’inspiegabile morte dei genitori. Storia di Stig Tøfting e della sua condanna a vita ...
Eriksen porta l’Inter in una dimensione superiore

Eriksen porta l’Inter in una dimensione superiore

Sia a livello tecnico che di immagine, perché il club nerazzurro così dimostra di essere di nuovo ambito dai migliori giocatori ...
Sangue freddo e teste calde

Sangue freddo e teste calde

Nessuno tra Juventus, Inter e Lazio ha saputo gestire l'ultima giornata del mese più beffardo della stagione. Gennaio termina con una frenata comune che azzera tutto e rimette tutti in gioco ...
Kobe Bryant, molto più di una leggenda

Kobe Bryant, molto più di una leggenda

Perché Kobe Bryant è riuscito a ispirare un'intera generazione. E non solo di sportivi ...
L’incompiutezza di Lorenzo Insigne

L’incompiutezza di Lorenzo Insigne

Lorenzo Insigne non è diventato un campione perché è stato il primo a non credere nel proprio talento ...
I sei gol più brutti del derby di Roma

I sei gol più brutti del derby di Roma

Tap-in di faccia involontari, errori surreali dei difensori, grotteschi interventi di pugno dei portieri. Quali sono i gol più brutti visti nel derby di Roma negli ultimi 30 anni? ...
I gabbiani di Cantona seguono ancora il peschereccio

I gabbiani di Cantona seguono ancora il peschereccio

Il 25 gennaio del 1995, dopo essere stato espulso in casa del Crystal Palace, Eric Cantona colpiva un tifoso con un calcio volante. Ecco cosa resta, 25 anni dopo, di uno dei momenti più folli della storia del calcio che si è concluso con una delle conferenze stampa più belle della storia del calcio ...
Budimir è sbocciato tardi

Budimir è sbocciato tardi

A quasi 29 anni, il croato Ante Budimir si è scoperto decisivo ad alto livello, con il Maiorca. Dai campi di Serie B con la maglia del Crotone alla doppietta al Camp Nou, la strana parabola di un attaccante atipico   ...
Maurizio Sarri torna a casa

Maurizio Sarri torna a casa

Non potrebbe esistere momento migliore per tornare a Napoli: se la sua ex squadra è nel vortice di una crisi apparentemente senza sbocco, la sua squadra attuale ha cominciato a correre avvicinandosi sempre di più alla sua idea di calcio ...
Zinédine Zidane, il sottovalutato

Zinédine Zidane, il sottovalutato

Con l’ultima Supercoppa sono dieci i trofei conquistati da Zidane in poco più di tre anni da allenatore del Real Madrid. Un risultato eccezionale. Eppure il francese continua a essere dipinto come  l’abile gestore, il mite conduttore.  Una lettura superficiale che nasconde i veri meriti e le reali qualità di un mister a cui riesce tutto facile ...
Siena vuole uscire dall’ombra

Siena vuole uscire dall’ombra

Dopo lo scandalo del Monte dei Paschi sono cambiate molte cose in quella che era considerata una delle province più piacenti, lussuose e benestanti d’Italia. E la crisi dello sport si intreccia con quella di una città che è precipitata dal 26simo al 34simo posto per qualità della vita ...
Theo Hernandez ha spiccato il volo

Theo Hernandez ha spiccato il volo

Si è trovato in una squadra sbagliata, nel momento peggiore possibile, nel contesto meno indicato per rinascere. Eppure l'esterno rossonero è riuscito a rilanciarsi ...
Hector Zelada, il campione del mondo convocato per caso

Hector Zelada, il campione del mondo convocato per caso

Non ha mai giocato con la maglia dell'Albiceleste, ma può vantare il titolo di campione del mondo. Ecco la storia del terzo portiere convocato a Messico '86 grazie a una telefonata del presidente dell'America di Città del Messico, al presidente della federcalcio argentina ...
Vinnie Jones fa ancora paura

Vinnie Jones fa ancora paura

Ritratto del centrocampista che per tutta la vita ha mai smesso di interpretare il ruolo del cattivo ...
Vita e miracoli (falsi) di Jesus Gil

Vita e miracoli (falsi) di Jesus Gil

Dagli inizi come dipendente di un bordello alla scalata politica. In mezzo, la costruzione dal niente di un'intera città, l'utilizzo dell'Atletico Madrid a fini promozionali e il carcere. Ecco la storia di Jesus Gil, l'uomo che dormiva fra le banconote ...
Antonio Conte deve avere pazienza

Antonio Conte deve avere pazienza

Il tecnico dell'Inter ha costruito in poco tempo una grande squadra. Non deve avere fretta di vincere, altrimenti non vincerà ...
Il Benevento sta cannibalizzando la Serie B

Il Benevento sta cannibalizzando la Serie B

Dopo 19 giornate la squadra di Filippo Inzaghi ha 11 punti di vantaggio dal Pordenone (che ha anche una partita in più). Ecco come i giallorossi stanno diventando la squadra più dominante nella storia della B ...

Icons – una serie di QuattroTreTre

Guida alla Copa Libertadores 2020

Guida definitiva alla Copa Libertadores 2020

Tutte le dichiarazione più interessanti della settimana dalla A alla Z