SILENT CHECK
di Marco Marsullo

L’ossessione di cedere Dybala

L’ossessione di cedere Dybala

Sembra la tentazione di essere infelici, l’argomento Paulo ...

SILENT CHECK

di Marco Marsullo

tutti gli articoli...

L’ossessione di cedere Dybala

L’ossessione di cedere Dybala

Sembra la tentazione di essere infelici, l’argomento Paulo ...
Cosa racconta l’evoluzione del movimento ultras in Indonesia

Cosa racconta l’evoluzione del movimento ultras in Indonesia

La fandom indonesiana è tra le più roventi del sud est asiatico. Una storia che si lega a problemi e tensioni del più grande Stato-arcipelago al mondo e della stessa... ...
La peggior squadra della Serie A

La peggior squadra della Serie A

È passato un quarto di secolo da quando il Brescia conquistò appena 12 punti in campionato. Mai nessuno ha superato questo record alla rovescia: riviviamo una stagione a dir poco disgraziata, con pochissimi lati positivi, come il debutto tra i professionisti di Pirlo ...
La leggenda del Torquay United e del cane che lo salvò con un morso

La leggenda del Torquay United e del cane che lo salvò con un morso

Nel corso dell'ultima giornata del campionato 1986/1987 il Torquay scivola all'ultimo posto in classifica nella Fourth Division. Per evitare di sparire serve un gol, che arriva nel recupero grazie anche a un cane poliziotto che decide di mordere un giocatore dei Gulls ...
Rabiot, un Duca senza eleganza e senza corte

Rabiot, un Duca senza eleganza e senza corte

Cosa è andato storto nella prima stagione di Adrien Rabiot alla Juventus? La sua avventura in bianconero è già finita? Breve indagine su un talento che sembra aver perso se stesso  ...
Troy Deeney, pane al pane

Troy Deeney, pane al pane

Troy Deeney ha categoricamente espresso il suo rifiuto alla ripresa degli allenamenti in Premier per difendere suo figlio e chi gli sta intorno. Un’altra uscita fuori dai soliti canoni, come quando replicò a chi gli chiedeva come ci si sentisse sotto pressione: “Io sono solo un calciatore, lo è chi fa tre lavori per mantenersi, tipo mia madre”
...
Otto idee per il nuovo calcio mediale

Otto idee per il nuovo calcio mediale

Visto che ancora per diverso tempo si giocherà senza pubblico, è meglio rivedere l’evento stesso e spingere sull’acceleratore, facendolo diventare un prodotto che attraverso la fruizione mediale diventi ancora più appetitoso ...
La gioia effimera e solitaria dell’invasore di campo

La gioia effimera e solitaria dell’invasore di campo

Le invasioni avvengono in tanti modi, ma il campo di calcio non ammette anarchia o irregolarità, non vuole intrusi, è un dogma, una chiesa, deve celebrare un rito, deve eseguire la vita non interromperla ...
Mertens ti voglio bene

Mertens ti voglio bene

Dries Mertens è un uomo al quale si può solo volere bene, perché è una delle ultime espressioni di pura gioia rimaste in questo calcio dai fatturati spaziali e dai... ...
Eric Cantona è diventato il re del piccolo schermo

Eric Cantona è diventato il re del piccolo schermo

Nella serie Netflix “Dérapages” (“Lavoro a mano armata”) Cantona è riuscito, dopo anni e qualche fosso, a portare il suo livello di recitazione sullo stesso piano di quello calcistico: dove prima c’era un calciatore enorme che giganteggiava sui campi ora c’è un attore enorme che giganteggia sugli schermi. ...
L’eterna contemporaneità del mito di Michael Jordan

L’eterna contemporaneità del mito di Michael Jordan

A ogni generazione di sportivi corrisponde un idolo a cui ispirarsi. La grandezza di Jordan, ciò che gli ha garantito un posto d'onore nell'Olimpo dei più grandi, risiede nella specialità di essere assurto a riferimento intergenerazionale  ...
Ozil e Gundogan, uniti dallo Schalke e separati dal derby della Ruhr

Ozil e Gundogan, uniti dallo Schalke e separati dal derby della Ruhr

Schalke contro Borussia, il sentito derby della Ruhr, ha come spettatori interessati  due alfieri della tradizione del calcio di strada tedesco dalle origini comuni ...
Il Cóndor Rojas e la più grande truffa del calcio

Il Cóndor Rojas e la più grande truffa del calcio

L’ex portiere della nazionale cilena Roberto Rojas ricorda la notte del 3 settembre 1989 allo stadio Maracanã, quando finse di essere stato colpito da un petardo. Un inganno studiato nei minimi dettagli che rovinò lui e il calcio cileno ...
L’ultima volta che abbiamo visto il libero in Serie A

L’ultima volta che abbiamo visto il libero in Serie A

Nel 2002/2003 Fascetti subentra sulla panchina del Como e sposta indietro le lancette del tempo schierando in quel ruolo uno fra Padalino, Stellini e Tarantino. Ora, però, secondo i match analyst della Nazionale, il libero potrebbe tornare di moda con compiti diversi ...
Football Rail, l’alfabeto delle città del calcio

Football Rail, l’alfabeto delle città del calcio

Ecco un estratto del libro Football Rail, un alfabeto delle città del calcio appena pubblicato dalla casa editrice Les Flâneurs (che ringraziamo) Barcellona – Il Fantasma della Rambla (di Gabriele... ...
Quel nubifragio sul Curi che ha fatto affondare la Juventus

Quel nubifragio sul Curi che ha fatto affondare la Juventus

Il 14 maggio del 2000 la Lazio vince il suo secondo scudetto. Merito anche della clamorosa vittoria del Perugia sui bianconeri firmata da Calori. Ecco la cronaca di un pomeriggio grottesco ...
Quelle neopromosse che sono riuscite a vincere il titolo

Quelle neopromosse che sono riuscite a vincere il titolo

Un'impresa impossibile solo in apparenza. Per 146 volte, infatti, una squadra neopromossa si è aggiudicata il titolo di campione nazionale ...
Stalin e quel campo da calcio sulla Piazza Rossa

Stalin e quel campo da calcio sulla Piazza Rossa

Il 6 luglio 1936 la Piazza Rossa si trasforma in un grande campo da calcio. Il motivo? Convincere Stalin, che non provava nessun interesse per il football, a creare il primo campionato nazionale ...
Ma il calcio ci è mancato davvero?

Ma il calcio ci è mancato davvero?

Siamo sopravvissuti, di certo. E ci siamo abituati, certo. È stata come una pausa riflessiva da un grande amore: c'è chi si è accorto di stare meglio senza, e chi invece ha capito che è davvero innamorato ...
L’arte ormai plastificata di esultare

L’arte ormai plastificata di esultare

Perché le esultanze dopo i gol hanno perso la loro sincerità? ...
Athletic-Real Sociedad, nemici ma non troppo

Athletic-Real Sociedad, nemici ma non troppo

I due club baschi in un comunicato congiunto l’hanno ribadito: loro la finale di Copa del Rey la vogliono a porte aperte, a costo di aspettare anche un anno. Confermando così che nonostante la rivalità le due società quando c’è stato da difendere un principio sono state sempre in prima linea ...
La sfacciata eleganza di Jack Grealish

La sfacciata eleganza di Jack Grealish

Il capitano dell'Aston Villa sta disputando la migliore stagione della sua carriera ed è diventato il giocatore più decisivo in Premier fuori dalle big six. Ora per lui sembra arrivato il momento del salto di qualità ...
Un’idea per ripensare la Coppa Italia. Una volta per tutte

Un’idea per ripensare la Coppa Italia. Una volta per tutte

Ecco una proposta per trasformare la Coppa Italia e in una competizione più inclusiva, ma allo stesso tempo più affascinante  ...
La notte più buia dell’Argentina

La notte più buia dell’Argentina

L’eliminazione al primo turno della nazionale argentina ai mondiali del 2002 è vista ancora oggi come l’evento calcistico più tragico nel paese sudamericano ...
Fenomenologia di Fabrizio Miccoli

Fenomenologia di Fabrizio Miccoli

Storia di un attaccante dal talento cristallino che, forse, in carriera non ha raccolto quanto avrebbe potuto   La luce del Salento è una lingua che cade tra mare e... ...
Chissà se ci siamo meritati veramente Zidane

Chissà se ci siamo meritati veramente Zidane

Il campione francese è stato rivoluzionario per il modo di intendere non solo un ruolo, ma la figura del calciatore. Eppure, forse non è ancora stato compreso fino in fondo ...
Il giorno in cui Djalminha ha perso la testa

Il giorno in cui Djalminha ha perso la testa

Nel 2002 il brasiliano comincia a giocare sempre meno. Durante un allenamento scoppia un battibecco con Irureta e Djalminha colpirà l'allenatore con una testata. È l'inizio di un veloce declino che metterà fine alla sua carriera ...
L’anno in cui le italiane vinsero le tre coppe europee

L’anno in cui le italiane vinsero le tre coppe europee

Nel maggio del 1990 l'Italia riesce a vincere tutte e tre le coppe continentali: la Juventus si aggiudica la Uefa, la Samp conquista la Coppa delle Coppe e il Milan la Coppa dei Campioni. Ecco il romanzo in quattro capitoli di una stagione incredibile ...
Il calcio è davvero un lavoro?

Il calcio è davvero un lavoro?

Come se la stanno passando giocatori, collaboratori e impiegati delle serie minori, lontani anni luce dai privilegi dei fuoriclasse della A? ...
Il giorno in cui Pirlo è diventato Pirlo

Il giorno in cui Pirlo è diventato Pirlo

Epifania calcistica di uno dei più grandi talenti del millennio ...
L’arte perduta di saltare il portiere

L’arte perduta di saltare il portiere

Storia di un gesto tecnico mozzafiato che con il tempo è diventato quasi desueto ...

Icons – una serie di QuattroTreTre

Guida alla Copa Libertadores 2020

Guida definitiva alla Copa Libertadores 2020

Tutte le dichiarazione più interessanti della settimana dalla A alla Z