SILENT CHECK
di Marco Marsullo

Non vinciamo l’Europa League da un secolo

Non vinciamo l’Europa League da un secolo

Il calcio italiano ha un problema, acclarato e ...

SILENT CHECK

di Marco Marsullo

tutti gli articoli...

Non vinciamo l’Europa League da un secolo

Non vinciamo l’Europa League da un secolo

Il calcio italiano ha un problema, acclarato e ...
Cosa resta del calcio ai tempi dei social?

Cosa resta del calcio ai tempi dei social?

Distopico e fastidioso. Perché si parla troppo, e troppo poco di calcio. ...
Eidur Gudjohnsen, nel nome del padre

Eidur Gudjohnsen, nel nome del padre

Il 24 aprile 1996, a Tallin, si gioca Estonia - Islanda. Al 62' ecco che Arnor Gudjohnsen viene richiamato in panchina per fare spazio al figlio Eidur. E mentre il padre lo bacia su una guancia, il ragazzo guarda fisso il campo. Quella sarà l'unica partita che i due giocheranno insieme ...
Quando la Serie A ha riaperto le frontiere

Quando la Serie A ha riaperto le frontiere

Nell'estate del 1980 la Serie A riapre ai calciatori stranieri: ogni club ne può tesserare uno. Parte così una caccia al "colpo" di mercato fra campioni, meteore, calciatori "folkloristici" e bidoni ...
Maurito e i suoi fratelli

Maurito e i suoi fratelli

Icardi, Insigne e Florenzi indossano la fascia al braccio, eppure non sono riusciti a far breccia nel cuore dei tifosi. Anzi, negli ultimi anni la fascia di capitano sembra essere diventata più un fardello che un motivo di orgoglio ...
La nuova vita di Hans-Peter Briegel

La nuova vita di Hans-Peter Briegel

A 64 anni Hans-Peter Briegel ha detto addio al calcio per dedicarsi pienamente a un progetto umanitario: la sua fondazione si chiama Asistencia Educativa e si occupa di dare un futuro ai ragazzi messicani vivono per strada ...
Quel dettaglio che fa una grande differenza

Quel dettaglio che fa una grande differenza

Ecco come la possibilità di giocare il rinvio del portiere direttamente in area di rigore cambierà la fase di costruzione di una squadra ...
I cinque punti di forza del Torino

I cinque punti di forza del Torino

Se dalla sfida con il Debrecen Mazzarri è in cerca di risposte positive dai suoi, ci sono già alcune certezze da cui il mister granata può partire per migliorare il Toro ...
Chi è davvero Aurelio De Laurentiis?

Chi è davvero Aurelio De Laurentiis?

Ecco perché il presidente del Napoli è l'unica vera novità del nostro calcio nel nuovo millennio ...
Equo è più di uguale

Equo è più di uguale

Cos'è l'equal pay? Ma, soprattutto, è davvero sostenibile?
...
Antonio Conte spiegato da Antonio Conte

Antonio Conte spiegato da Antonio Conte

Oggi l'allenatore dell'Inter compie 50 anni. Ecco le sue frasi meno conosciute ma che riescono a spiegare al meglio il suo carattere e la sua filosofia di gioco ...
L’estate rovente di Geoff Hurst

L’estate rovente di Geoff Hurst

Convocato inizialmente come riserva per i mondiali del 1966, l'attaccante del West Ham diventa titolare a causa dell'infortunio di Jimmy Greaves. E grazie a una sua tripletta (con tanto di gol fantasma) in finale contro la Germania, l'Inghilterra sale sul tetto del mondo ...
Icardi, Vieri e la rimozione collettiva dei bomber

Icardi, Vieri e la rimozione collettiva dei bomber

Mauro è il settimo miglior marcatore della storia dell'Inter. Eppure anche lui, così come Vieri, è stato colpito da un'opera di damnatio memorie ...
Ismael Bennacer, un tipo normale

Ismael Bennacer, un tipo normale

Ecco chi è e cosa può dare al Milan il talento esploso con la maglia dell'Empoli ...
Ok, il prezzo è giusto!

Ok, il prezzo è giusto!

In un mercato dominato dalle plusvalenze, quali sono stati i colpi pagati il giusto? ...
Costruire un nuovo sogno

Costruire un nuovo sogno

Con Racing-Unión, stasera, riparte la Superliga. E Lisandro Lopez ha ancora fame ...
Buena suerte, querido Capitan

Buena suerte, querido Capitan

Daniele De Rossi inizia la sua nuova vita al Boca Juniors. Difficile trovare un trasferimento più romantico nel calcio moderno ...
Guida essenziale per conoscere il Debrecen

Guida essenziale per conoscere il Debrecen

Dopo aver battuto gli albanesi del Kukesi, ora gli ungheresi affronteranno il Torino nel secondo turno dei preliminari di Europa League. Ecco come gioca la squadra di Andreas Herczeg ...
Cosa può offrire all’Atalanta Ruslan Malinovskyi

Cosa può offrire all’Atalanta Ruslan Malinovskyi

Il centrocampista ucraino è il terzo acquisto più costoso della storia della Dea. Ecco perché Gasperini ha deciso di puntare sull'ex Genk ...
Cosa ci ha detto la prima sfida fra Sarri e Conte?

Cosa ci ha detto la prima sfida fra Sarri e Conte?

Pur essendo soltanto un'amichevole estiva, il primo incrocio fra Juventus e Inter ci ha detto molto. Ecco dieci spunti (cinque per parte) sui quali riflettere ...
Oltre la leggenda

Oltre la leggenda

Ai mondiali di Gwangju, Corea del Sud, Federica Pellegrini ha dato vita a una finale epica conquistando il quarto oro nei 200 sl. Un successo che, a 31 anni, la trasforma in una icona che trascende lo sport ...
L’eroe che l’Egitto ha cancellato

L’eroe che l’Egitto ha cancellato

Dopo aver segnato un gol all'Italia nella Confederations Cup del 2009, con il trionfo alle presidenziali di Morsi 2012 l'egiziano Homos è diventato parlamentare. Ora, però, ha dovuto abbandonare il Paese per sfuggire alle retate anti-Fratellanza: «Se tornassi al Cairo rischierei di essere fucilato». ...
Lo strano caso di Nicolò Zaniolo

Lo strano caso di Nicolò Zaniolo

Vista anche una certa difficoltà nel trovare una precisa collocazione del giocatore nell'impianto tattico di Fonseca, la Roma sta temporeggiando, indecisa se sacrificarlo o meno. Ecco come le prospettive del centrocampista giallorosso sono cambiate in appena 6 mesi ...
Come la luce di Rembrandt

Come la luce di Rembrandt

Con l'addio di Arjen Robben va in archivio una finta diventata iconica, così prevedibile ma allo stesso tempo così indecifrabile per i difensori avversari ...
Julian Alaphilippe può davvero vincere il Tour?

Julian Alaphilippe può davvero vincere il Tour?

Julian Alaphilippe è stato la sorpresa assoluta di questo Tour. Ma il francese ha davvero le carte in regola per vincere la Grande Boucle? ...
Cosa ci lascia questa Coppa d’Africa

Cosa ci lascia questa Coppa d’Africa

Ecco cinque cose che ricorderemo a lungo di questa edizione vinta dall'Algeria ...
Migliorarsi a vicenda

Migliorarsi a vicenda

Ecco cosa de Ligt può dare alla Juventus. E cosa la Juventus può dare a lui ...
Lo sbarco sulla Luna e il calcio del 20 luglio 1969

Lo sbarco sulla Luna e il calcio del 20 luglio 1969

Il racconto del mondo del pallone in quello storico giorno di cinquant’anni fa tra vacanze, partite e mercato. Pelé si sbilancia: «Vado a giocare sul satellite» ...
Quando il mondo ha imparato a conoscere il Senegal

Quando il mondo ha imparato a conoscere il Senegal

Il 31 maggio del 2002 il Senegal faceva il suo esordio ai Mondiali battendo la Francia. Ecco come una squadra che era stata etichettata come una novità esotica è riuscita a entrare nel cuore di tifosi ...
Quando Pak-Doo-Ik ha ammutolito l’Italia

Quando Pak-Doo-Ik ha ammutolito l’Italia

Il 19 luglio del 1966 l'Italia perde contro la Corea e viene eliminata dal mondiale inglese. Una sconfitta che passerà alla storia come la "Caporetto" del nostro calcio e che portò alla chiusura delle frontiere nel tentativo di valorizzare i talenti azzurri ...
L’eroe silenzioso della Coppa d’Africa

L’eroe silenzioso della Coppa d’Africa

Gernot Rohr ha portato le Super Aquile al terzo posto, ma i suoi meriti sono molto più grandi: in una Nigeria devastata dal conflitto tra realtà cristiana e islam irredentista sotto la minaccia dei Boko Haram, lui è riuscito a unire le due anime di una squadra da sempre divisa in altrettanti clan religiosi ...

Icons – una serie di QuattroTreTre

Icons – Jari Litmanen

L’ALFABETO DELLA SETTIMANA

Tutte le dichiarazione più interessanti della settimana dalla A alla Z