Silent Check

Pogba torna, ‘sta casa aspetta a te

By 14 Febbraio 2020

Mino Raiola, a San Siro per Milan – Juventus di Coppa Italia, si è lasciato andare a una frase sibillina (che strano, eh, visto il personaggio) sul futuro di Paul Pogba. In soldoni: l’Italia, e la Juve, sono una seconda casa, e a Paul non dispiacerebbe tornare in bianconero. Ma se ne parlerà dopo l’Europeo, con calma.

La cosa divertente è che Raiola spesso – per non dire sempre – chiacchiera a ruota libera sul futuro dei suoi assistiti come se non esistessero i contratti, le proprietà che stipendiano i suoi giocatori, i tifosi che palpitano dietro frasi di questo genere. Raiola parla, dice la sua, scatena i terremoti e chi si è visto si è visto.

Partendo dal presupposto che l’agente conosce benissimo gli effetti delle sue esternazioni, anzi, altro non sono che astute, e discutibili, manovre di mercato, sarebbe anche arrivata l’ora che gli organi competenti gli vietino – a lui e a quelli come lui, che svolgono la professione in questa maniera – di comportarsi così. Non va bene. E non va bene perché il Manchester United a Pogba, e a Raiola stesso, danno e hanno dato un sacco di soldini.

Ma bisognerebbe rispondere a Raiola che i suoi assistiti, divino Zlatan a parte, di scambio in scambio, di trasferimento in trasferimento, di commissione in commissione, spesso finiscono per perdere valore. Quello sul campo, di prestazione. Eppure lui riesce sempre a piazzarli a cifre astronomiche dove più gli pare.

C’è chi dice che come procuratore sia un genio, chi invece non condivide i suoi metodi. La verità, se sta nel mezzo, dovrebbe confessare quanto il centrocampista francese, al momento, abbia terreno da recuperare, prima di giustificare certe cifrone per un suo trasferimento. A Pogba manca la Juve? Siamo sicuri anche alla Juve manchi Pogba? Per lo meno: il Pogba degli ultimi quattro anni. E questo Mino lo sa: per questo è arrivato il momento di un nuovo terremoto.

Marco Marsullo

About Marco Marsullo

Marco Marsullo è nato a Napoli nel 1985. Scrittore per Einaudi. Editorialista calcistico per il Corriere del Mezzogiorno, SportWeek e la Gazzetta dello Sport. Difensore centrale, piedi storti, braccia larghe in marcatura.

Leave a Reply

Leggi un altro articolo
Leggi un altro articolo
La filosofia zen che c'è dietro al gesto tecnico più...