Silent Check

Pronti, via.

By 30 Dicembre 2020
E via nel senso di ceduti, rinnegati, naufragati e in attesa di una nuova sistemazione. Che la storia tra il Papu Gomez e l’Atalanta potesse finire così in pochi se lo aspettavano, ma diciamo pure nessuno. La faccia pulita della Serie A, quella allegra, sudamericana, che dopo Cafù e Ronaldinho era diventata lo spot perfetto del joga bonito. Mentre quella di Eriksen era decisamente più annunciata. L’oggetto misterioso dell’ultimo anno nerazzurro è più che pronto a fare i bagagli e trovarsi una nuova squadra. Quale, ancora non si sa, ma per il danese non mancheranno gli acquirenti. La domanda non è che tipo di calciatore sia Eriksen, perché il valore tecnico è indiscutibile, forse sul ruolo se ne potrebbe parlare un po’ in più. Ma ancora non si è ben capito che tipo di ragazzo sia, che carattere abbia. Dopo la rottura con il Tottenham per le questioni legate al rinnovo, e quella con l’Inter per i pochi minuti che Conte gli ha sempre concesso, il punto è: la colpa è sempre degli altri, o ‘sto benedetto ragazzo qualcosina ha da chiarire con sé stesso?

Leave a Reply