Silent Check

Real Chelsea

By 6 Maggio 2021
Chelsea

Il Madrid di ieri sera è stato poco Real e molto normal(e). Ma la colpa non è stata soltanto sua, molto del merito è del Chelsea di Tuchel che ha giocato una partita totale, velocissima, con Kantè, Jorginho e Havertz imprendibili. E dire che i Blues, quest’anno, prima dell’arrivo del tecnico tedesco, non sembravano la corazzata che, in effetti, sono. Tanti nuovi acquisti, una faccia nuova, e in pochi avrebbero scommesso in una finale di Champions. E invece. Se la vedranno con il City di Guardiola che al millesimo tentativo, meritandola, si è guadagnato la finalissima. Il verdetto è semplice: comunque andrà vincerà una squadra inglese. La Premier League si adatta perfettamente ai ritmi della Champions League: stessa rapidità di calcio, stessi arbitraggi, stessa tensione gara per gara perché le partite di Premier, a differenza di quelle di ogni altro campionato europeo, sono più difficili, poco da aggiungere. È un dato di fatto.

Leave a Reply